Archivi categoria: News

C’è differenza tra trading online e gioco d’azzardo?

Le persone spesso identificano il gioco d’azzardo con il trading online, ma il confronto non è esatto. Entrambi i concetti, tuttavia, hanno delle cose in comune. Quando capirai cosa differenzia il trading dal gioco d’azzardo, avrai un’idea molto migliore di cosa significhi veramente essere un investitore.

Sarai anche in grado di applicare alcuni principi di investimento nel gioco e viceversa. Diamo un’occhiata alle differenze e ad alcune somiglianze tra trading online e gioco d’azzardo.

Il trading online non è solo fortuna

I trader che hanno successo nel lungo periodo nel trading non sono “fortunate”. Nessuno può essere costantemente fortunato e non esistono giocatori professionista di dadi o roulette. I marketer di successo seguono una strategia collaudata e sono coerenti. Ecco perché possono vedere risultati coerenti e realizzare più profitti che perdite.

Esistono strategie da prendere quando giochi come il blackjack, comunque il dealer ha sempre il vantaggio.

Il gioco d’azzardo è più divertente ma è rischioso

Non c’è dubbio che il gioco d’azzardo sia molto più divertente del trading online, perché di tutte le persone che investono, solo una piccola minoranza capisce veramente come funziona il mercato. Il trading online richiede la conoscenza dei mercati, gli indicatori tecnici, l’analisi dei grafici e come leggere i rendiconti finanziari.

Tutto ciò di cui hai bisogno per giocare ai casinò online è essere un adulto e avere accesso a un po di fortuna. Non devi nemmeno uscire di casa oggi per usare i migliori casinò online legali.
Se stai cercando un fantastico casinò in cui puoi accedere a centinaia di giochi e divertirti ovunque tu sia, dai un’occhiata a casinoitalianionline.net per trovare casino regolamentati in Italia e con licenza ADM.

I casinò sono divertenti quando si vince ma anche quando si perde, mentre il trading online non lo è assolutamente.

Alcuni trader dicono che si divertono, ma solo quando vincono. Quando entri con il giusto atteggiamento e scommetti solo sui soldi che puoi permetterti di perdere, la perdita non è sempre la fine del mondo quando giochi in un casinò.

I trader sono avversi al rischio

I trader odiano assolutamente il rischio e l’incertezza, mentre i giocatori di casino online vivono per questo. L’obiettivo di un trader è fare previsioni il più accurate possibile, mentre i giocatori non possono prevedere nulla. Questo fa parte dell’eccitazione del gioco, ma è qualcosa che la maggior parte dei trader cercherà di evitare a tutti i costi.

Puoi creare ricchezza facendo trading online

Un’altra differenza tra trading e gioco d’azzardo è che puoi creare ricchezza a lungo termine facendo trading. Molte persone possono costruire un buon portafoglio facendo investimenti solidi.
Questo non è qualcosa che puoi fare con il gioco d’azzardo. Non puoi fare affidamento sul reddito futuro per pagare le bollette e non c’è modo di prevedere quanti soldi potresti guadagnare settimana dopo settimana o mese dopo mese. Pertanto, il gioco d’azzardo dovrebbe essere visto come un passatempo divertente e nient’altro.

Il gioco d’azzardo e gli investimenti richiedono una gestione del rischio
Una caratteristica comune del gioco d’azzardo e del trading online è la gestione del rischio. I giocatori esperti di solito sono molto bravi nella gestione del rischio.

Un trader analizzerà anche la cronologia dei prezzi delle azioni o cercherà di ottenere informazioni di base sul team di gestione di un’azienda. L’unica differenza è che il gioco non è contro gli investitori.

La pratica rende perfetti quando si tratta di trading online e gioco d’azzardo nei casino online. Alcune persone finiscono per perdere molti soldi mentre giocano perché commettono errori da principiante. Chiunque conosca le regole e le probabilità di un gioco come la roulette saprà quali scommesse hanno senso e quali sono una cattiva idea.

Tutto quello che c’è da sapere sulla Canapa Light

Sono molte le persone che ancora hanno dei pregiudizi sulla canapa light, senza conoscere invece i molteplici benefici che questa pianta infonde, si pensi che la canapa viene utilizzata da 2000 anni e i suoi impieghi sono svariati, vediamo ora tutto quello che c’è da sapere sulla canapa light.

In Italia ancora la canapa light è molto discussa dalle varie fazioni politiche, anche se ormai sembra aver preso la strada della legalizzazione.

Nel 2016 con l’approvazione della legge 242, c’è stato un grande cambiamento sia economico che culturale, anche se dopo qualche anno sono ancora molte le persone che guardano la cannabis legale con sospetto.

Dal 2016 ad oggi si è visto come il mercato della canapa light abbia riscontrato un effetto di crescita esplosivo, tantochè sono nate circa 2.500 aziende di settore, dalla coltivazione alla vendita.

La cannabis legale ha un THC inferiore alla cannabis terapeutica

Inoltre nel 2019 è stato emanato il principio, che secondo il quale la coltivazione domestica di canapa light in piccole quantità non è più perseguibile dalla legge e non comporta reato.
Comunque ancora ci sono molte sfaccettature da chiarire, ma si può acquistare la canapa light nei negozi oppure tramite internet.

Come coltivare la marijuana legale in casa

Sempre nel 2016 è stata approvata la legge dove si attesta che è possibile coltivare a casa la cannabis light a basso contenuto di THC, l’uso di questa pianta è a scopo ornamentale. Per piantare la canapa light è necessario comprare dei semi facenti parte dell’elenco EU, sono 65 le qualità proposte, il THC che viene prodotto da queste piante è basso ed è intorno allo 0,2-0,5 %.

Coltivare la canapa legale indoor

Sono molti i negozi e i siti che offrono i prodotti per la coltivazione della canapa legale, il loro nome è grow shop.

Per fare la coltivazione indoor dovrete acquistare questi prodotti e oggetti:

  • Una serra;
  • Delle lampade;
  • Del terriccio adeguato;
  • fertilizzanti;
  • Prodotti per il PH;
  • Dei dischetti di torba.

Questi prodotti sono per una coltivazione indoor e a terra, però se preferite potete coltivare la cannabis light con il sistema idroponico.

Di certo non sarà facile, dovrete dare molte attenzioni alle vostre piantine, vediamo ora quali sono i benefici della cannabis light.

CBD e i suoi benefici

La cannabis light ha una concentrazione molto bassa di THC ed è per questo che non da effetti psicotropi, i quali danno molto fastidio.
Nella cannabis light però è presente il CBD, il quale sta spopolando come un ottimo rimedio naturale, con proprietà antiinfiammatorie e analgesiche.
Il CBD è stato ed è tuttora oggetto di molti studi che continuano ad attestare le sue grandi qualità, vediamole insieme:

  • Antiinfiammatorio;
  • Anti convulsivo;
  • Antiossidante;
  • Ansiolitico.

Oltre a queste caratteristiche il CBD viene utilizzato per diminuire i dolori da emicrania i problemi legati all’insonnia, la nausea e molto altro ancora.
Sono molte le persone che hanno optato ad assumere il CBD al posto di ansiolitici blandi.

Secondo molti studi il CBD ha delle forti proprietà analgesiche e inibisce la trasmissione neuronale dei percorsi del dolore.

Attualmente ci sono alcuni studi israeliani che suggeriscono come il CBD con terpeni sia tre volte più efficace nel prevenire l’attività delle chitochine causata dal Coronavirus, questo perché è un potente antiinfiammatorio.

La canapa legale in numeri

Il business della canapa legale ha preso il volo, all’incirca ad oggi ci sono 2mila punti vendita con un fatturato di 6,5 milioni di euro, ma non solo, perché il comparto agricolo ha un giro d’affari di circa 40 milioni di euro annui.

Si stima che questo settore continui a crescere in modo esponenziale, questo perché la canapa viene utilizzata per molteplici scopi, come la Bio edilizia, la cosmetica, la creazione di Bio plastiche, inoltre la canapa viene impiegata anche nel settore tessile.

La canapa e i mercati borsistici

Data la mole economica che muove il mercato della cannabis light, le più importati aziende e società sono quotate in borsa, vediamo quali sono;

  • Canopy Growth;
  • Aurora cannabis;
  • GW Pharmaceuticals;
  • Cronos Group.

Queste sono le migliori società quotate in borsa su cui investire tramite il trading online.

La Canopy Growth è un’azienda produttrice di cannabis la quale risiede in Canada e venne fondata nel 2013, per capitalizzazione è la più grande al mondo.

Anche Cannabis Aurora venne fondata nel 2013 e la sua produzione è estesa in oltre 18 paesi.

La GW Pharmaceutical si occupa di Cannabis terapeutica, la società Cronos Group invece oltre che a coltivare la cannabis terapeutica produce anche quella ricreativa.

Il mercato della canapa sia per scopo terapeutico che non, ha preso un posto solido nel mercato mondiale, e per questo settore ci sono grandi prospettive di crescita ed espansione.

Conclusioni

Questo settore è in grande espansione, sia che voi vogliate lavorarci o no è un’ottima opportunità di guadagno e investimento. Sono molte le persone che lavorano nel mercato della canapa, sia nel settore agricolo che come rivenditori.

Per piu info clicca qui

 

Come scegliere un Drone

Quando ci si avvicina ad un nuovo argomento, come in questo caso i Droni, non è sempre facile fare la scelta giusta. Sia perché non si conosce alla perfezione il settore sia perché è un nuovo mondo da scoprire, ora capiamo insieme come scegliere un Drone da zero senza fare errori.

I Droni sono nati molti anni fa e via via grazie alla tecnologia sono diventati sempre più abbordabili e diffusi, c’è da dire che si possono utilizzare sia per scopo ludico che professionale, anche le forze dell’ordine in questa pandemia da Coronavirus si sono affidati ai Droni.

La scelta del Drone dipende dal vostro interesse e da quanto vogliate spenderci infatti ci sono Droni che costano 100 € fino ad arrivare a svariate mila euro.

Come scegliere un Drone

Nella scelta del Drone sono molti i fattori che si devono prendere in considerazione per iniziare lo scopo per cui lo volete acquistare, se volete solamente divertirvici allora vi basterà un modello che costi all’incirca 100 – 200 €, in questo caso potrete fare delle riprese video e farlo volare all’incirca per 10 minuti, tutto dipende dal modello.

Le varie tipologie di Droni:

  • Droni giocattolo;
  • Droni non professionali;
  • Droni professionali.

Queste tre macro categorie di Droni hanno delle caratteristiche bene precise e differenti, nella ricerca del Drone perfetto dovete focalizzare l’utilizzo che ne vogliate fare.

I vari utilizzi dei Droni:

  • Droni per fotografie;
  • Droni per riprese video;
  • Droni utilizzati in viaggio;
  • Droni per riprese sportive;
  • Droni per principianti.

Inoltre i Droni di differenziano anche per peso e grandezza:

  • Micro Droni fino a 50 cm;
  • Mini Droni tra i 50 cm e i 2 metri;
  • Droni medi oltre i 2 metri;
  • Droni grandi la misura è extra large.

Il peso dei Droni può variare di molto, si passa dai 300 grammi fino ad arrivare ai 4 Kg e oltre.

Le prestazioni dei Droni

Le prestazioni dei Droni sono molte e molto differenti tra loro, per effettuare una scelta ponderata è necessario valutare molti aspetti:

  • Capacità e autonomia di volo;
  • Altezza e distanza massima;
  • Funzione della telecamera;
  • Sensori GPS;
  • Facilità di utilizzo.

Per autonomia di volo intendiamo quanto un Drone possa rimanere sospeso in aria i più economici hanno una durata molto breve all’incirca di 10 minuti. Se invece vogliamo acquistare un prodotto con un’autonomia di volo più lunga è necessario comprare un Drone di medie qualità in questo caso il prezzo varia all’incirca intorno ai 300 € e più.

L’altezza e la distanza sono molto importanti da valutare, molti Droni possono allontanarsi dal telecomando fino a 8 KM, altri invece solo a 500 Mt.

Il Drone per la maggior parte delle volte è utilizzato a scopo amatoriale ad esempio per fare delle fotografie e dei video, se amate riprendere eventi o paesaggi è molto importate valutare le funzioni della telecamera.

  • Foto: Zoom, pixel presenti,numero di colori, lunghezza focale, diaframma;
  • Video: Gamma di risoluzione, formati di compressione, codec, gimbal, fotogrammi al secondo.

In base all’utilizzo che ne vogliate fare è necessario scegliere un prodotto adeguato.

I sensori e GPS sono importanti e aiutano a schivare gli ostacoli, il GPS permette una triangolazione della telecamera.

L’ultimo punto è la facilità di utilizzo del Drone, questo è basilare dato che più la macchina è intuitiva più sarà divertente utilizzarla.

I migliori modelli da acquistare qualità prezzo

Uno dei migliori modelli in questo range di prezzo è L109 Pro GPS 5G, questo Drone costa circa 130 € poi dipende dalle offerte che si trovano in rete. Tale modello ha delle caratteristiche molto interessanti e sono le seguenti:

  • Tempo di volo 25 minuti;
  • Distanza di controllo;
  • Distanza di trasmissione Wifi 5G a 600-800 m;
  • Altitudine di volo 120 mt;
  • Telecamera 1920* 1080;
  • Risoluzione foto 3840* 2160.

Se invece volgiamo acquistare un modello più costoso ci serviranno circa 400 € per il DJI Mavic Mini Drone.

Questo modello è leggero e compatto, pesa 250 grammi, la sua facilità d’esecuzione lo rende unico, la protezione elica è di 360 ° e lo si comanda tramite un App, la fotocamera è stabilizzata e supporta 12 mp e video quad hd da 2,7 K.

Se ancora non vi basta e volete un Drone professionale, allora potrete dirigervi verso l’acquisto di DJI Mavic Air 2.

Questo Drone consta circa 850 € le sue caratteristiche sono incredibili vediamole insieme:

  • Offre funzioni elevate;
  • Realizza scatti da 48mp con un sensore cmos da 1/2;
  • Lo stabilizzatore è a tre assi;
  • Perfetto per le riprese cinematografiche o per eventi sportivi;
  • Possibilità di effettuare voli lunghi, la batteria ha una capacità di 34 minuti;
  • Trasmissione video fino a 10 Km.

Di certo se il prezzo del Drone aumenta le caratteristiche tecniche si fanno molto più interessanti.

Conclusioni

Il mondo dei Droni è enorme e vastissimo, ce ne sono per tutti gli usi e utilizzi, l’importate è valutare l’uso che ne volete fare e capire quale modello è più vicino alle vostre esigenze.

Se volete fare un regalo a vostro figlio per un compleanno un Drone da circa 150 € andrebbe benissimo, in caso siate dei fotografi è bene orientarsi su delle macchine con una maggiore tecnologia.

Coronavirus, da Berlino arriva iSphere. Un’alternativa alla mascherina?

Per proteggere le persone dal rischio di contagio coronavirus, un collettivo di artisti berlinesi “Plastique Fantastique”, fondato dai designer Marco Canevacci e Yena Young, in arte Dr. Trouble & Ms. Bubble, hanno realizzato lo scudo facciale retro futuristico da indossare al posto della mascherina.

È a forma di sfera simile alla boccia per i pesci rossi. Si sono ispirati ai fumetti di fantascienza del secondo dopoguerra, parliamo degli anni ‘50 e ’60 e anche alle avanguardie sempre di quel periodo e al surrealismo utopico.

Le iSphere sono in PVC e hanno solo un foro per consentire l’inserimento della testa. I due artisti hanno fatto in modo che la sfera potesse essere utilizzata da tutti. È un progetto open source e questo sta a significare che chiunque ha la possibilità di produrlo e modificarlo. Per realizzare la sfera basta seguire le istruzioni e dopo circa 30 minuti la sfera è pronta per essere indossata. È caratterizzata di due emisferi di plastica che sono vuoti e trasparenti dove ad uno di essi è stato ritagliato un foro per fare entrare la testa. Il costo di iSphere si aggira attorno ai 24 euro.

iSphere alla prima occhiata potrebbe far pensare che poi non sia così tanto pratica e comoda. Infatti non a caso Marco Canevacci e Yena Young stanno pensando di migliorare il loro progetto apportando delle modifiche, ad esempio integrandola con gli speaker. Inoltre in vista dell’estate hanno in programma di realizzare una sfera ventilata, non solo è anche schermata dal sole per evitare eventuali scottature.

Tutte le loro opere compresa iSphere sono visibili sul loro sito ufficiale plastique-fantastique.de.

Per pubblicizzare il loro progetto i due artisti sono protagonisti di un video, realizzato da Marco Barotti, artista concettuale. Si vedono loro due che viaggiano in metro a Berlino indossando la sfera.

Il significato di questo progetto è molto interessante. Ispirandosi alle espressioni artistiche del passato hanno voluto rappresentare il cambiamento, si spera temporaneo, della società e il disagio che ne consegue. Indossando la sfera le persone si trasformano in astronauti che ispezionano un pianeta extraterrestre.

Al momento non mi sbilancerei a dire che iSphere sia un’ottima alternativa alle mascherine, ma non possiamo negare che l’idea sia fantastica e geniale, volutamente provocatoria e paradossale. La sfera è stato un modo per fare riflettere sul tema del distanziamento sociale e della prevenzione del contagio da COVID-19.